Filler mento: quand’è il momento di intervenire?

Quando vediamo per la prima volta una persona, ci sono sicuramente dei suoi particolari che ci colpiscono o con i quali identifichiamo quella persona ogni volta che ci capita di doverla ricordare. Solitamente il mento è uno dei dettagli che più saltano all’occhio, soprattutto se questo non è ben in armonia con il resto del volto.

 

Erroneamente, infatti, si tende a non dare importanza al mento, concentrandosi piuttosto su rughe del viso, labbra troppo sottili e/o storte, naso grosso e/o lungo, aquilino, ecc…ma anche un bel mento è fondamentale per creare una bella cornice del volto. 

Per cambiare leggermente la fisionomia del volto, senza però stravolgerne l’estetica, molto spesso si ricorre all’utilizzo di un filler, che va a donare volume e/o lisciare la zona interessata da trattare. Anche per quanto riguarda il mento, esistono dei trattamenti che possono essere eseguiti, e molti risultati soddisfacenti si possono ottenere anche utilizzando un filler.

Il filler più utilizzato a livello ambulatoriale è sicuramente quello a base di acido ialuronico, anche nel caso in cui si voglia correggere la forma del mento.

 

Filler mento: i vantaggi

Il filler di acido ialuronico può aiutare a modificare la forma del mento, soprattutto nel caso in cui esso sia proiettato indietro, verso il collo: in questo caso, il filler andrà a riempire e spingere avanti il mento, creando un apposito volume.

Il mento, e generalmente il collo, subiscono cambiamenti anche con il passare dell’età, che porta molto spesso a far arretrare il mento (la cosiddetta ‘’retrogenia’’): ecco che anche in questo caso il filler al mento è un valido aiuto.

Bisogna tenere presente che l’iniezione di acido ialuronico non è dolorosa, e soprattutto non provoca effetti permanenti: questo può essere un lato positivo, soprattutto se non siete convinti di voler stravolgere la vostra fisionomia, né modificarla in maniera importante e continuativa. Dopo la prima iniezione, potrete valutare se vi piace l’effetto, e decidere se proseguire con il trattamento oppure limitarvi alla sola prima iniezione. Solitamente l’effetto del filler sul mento dura fino ai 9 mesi, passati i quali è necessario ripetere l’iniezione di acido ialuronico per godere nuovamente dei suoi ottimi effetti estetici.

 

Filler mento: quando è la scelta giusta

Come accennato prima, non è detto che sia il passare del tempo a creare la necessità per rimodellare il proprio mento. In realtà, infatti, si può avere un mento poco definito o piuttosto rientrato anche in seguito ad un naturale non sviluppo osseo: questo significa che per ricorrere al filler al mento non bisogna per forza avere una certa età; anzi, questa correzione temporanea e assolutamente non invasiva, può essere fatta anche in giovane età, per rendere armonioso il volto.

 

Il filler al mento è un trattamento estetico che si effettua a livello ambulatoriale, non prevede anestesie ed è indolore: potreste sentire un lieve pizzicore durante l’iniezione, ma non avrete alcun livido né segno sul volto che lasci intendere che avete subito questo trattamento. Se non avete particolari esigenze di modificare in maniera permanente ed importante il vostro mento, il filler è il trattamento più indicato, poiché indolore e dagli effetti immediati, anche se va ripetuto più o meno una volta l’anno per mantenerne gli effetti.

 

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti