Labioplasty - Ringiovanimento della regione vulvare

 

Tra i tanti interventi di chirurgia estetica esistenti, non si parla molto spesso della labioplasty, un intervento che riguarda la regione vulvare. Più nello specifico, come suggerisce il termine, la labioplasty è un vero e proprio ringiovanimento della regione vulvare, che prevede la modifica delle dimensioni delle labbra della vagina, sia quelle piccole che quelle grandi, a seconda delle necessità della paziente.

 

Le motivazioni che possono spingere la paziente a rivolgersi ad uno specialista per questa tipologia di intervento, sono molteplici. Molto spesso si tratta di motivi legati all’estetica della regione vulvare: non è solo l’età a portare ad un cambiamento fisico di questa zona, molte donne sviluppano delle anomalie fisiche già dall’adolescenza, ma anche dopo il parto. Non si tratta di patologie, ma di un fattore estetico che, però, alle volte può diventare un ostacolo per il proprio benessere.

 

Per esempio può accadere che le labbra piccole e/o grandi siano di dimensioni maggiori rispetto al normale, oppure che non siano simmetriche, ecc.

 

La labioplasty è però richiesta anche perché può aiutare le donne la cui regione vuvlare presenta labbra grandi, a combattere fastidi che in esse possono essere più frequenti, come ad esempio le infezioni urinarie, dolori nell’esercizio fisico ma anche durante l’attività sessuale. La labioplasty è a tutti gli effetti un intervento che aiuta le donne a sentirsi meglio sia dal lato estetico che fisico.

 

Labioplasty: le tecniche per l’intervento

 

Le tecniche utilizzate dai chirurghi per effettuare questo tipo di intervento, sono molteplici. Le più diffuse sono due:

·       La Trim Technique, letteralmente la tecnica del taglio, che consiste appunto nel taglio verticale della parte in eccesso delle labbra, con successiva suturazione;

·       La Wedge Technique, quindi la tecnica del cuneo, in cui viene tagliata una parte (a forma di cuneo) delle labbra, le cui parti laterali vengono poi cucite, rimuovendo quindi solo una parte dello spessore.

 

L’intervento si esegue in circa 30minuti, in anestesia locale, e la dimissione della paziente avviene nel giro di poche ore. La fase post operatoria è invece più lunga, proprio perché la regione vulvare è una zona femminile molto delicata – vanno seguite le istruzioni del medico chirurgo scrupolosamente. Solitamente le accortezze riguardano l’evitare gli sforzi fisici, utilizzare appositi antibiotici per ridurre infiammazioni e/o dolori, indossare indumenti non troppo attillati – si tratta comunque di condizioni che poi torneranno alla normalità entro 4/5 settimane.

 

Ricordate che fare attività fisica troppo presto dopo l’operazione di labioplasty, potrebbe essere controproducente poiché c’è il rischio che si faccia troppa pressione sulla regione vulvare: questo ovviamente porterà ad un prolungamento del periodo di guarigione.

 

Labioplasty: bellezza e salute in tutta sicurezza

 

 

Come abbiamo visto, la labioplasty è a tutti gli effetti un’operazione chirurgica, che porta benefici sia estetici che funzionali. Come ogni intervento è opportuno rivolgersi ad un medico specializzato, con il quale poter stabilire un processo idoneo ad ogni caso specifico. Anche nel caso di labioplasty, infatti, le problematiche (e di conseguenza le soluzioni) sono di varie tipologie; il medico vi seguirà da subito sia nella fase decisionale, che in quella post operatoria, per la riuscita perfetta dell’intervento e seguente guarigione.

 

 

Per prenotare è sufficiente fare richiesta nel Form qui sotto, o in alternativa contattare la segreteria online 24/7 tramite messaggio WhatsApp al numero +39 351 658 2001, oppure chiamando il numero fisso +39 0532 098734 negli orari di apertura della segreteria:

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti