Neoformazioni cutanee e sottocutanee: quali sono le più frequenti?

 

Ogni anno si assiste a moltissime richieste da parte di pazienti che desiderano rimuovere delle neoformazioni cutanee e/o sottocutanee. Ma di cosa si tratta nello specifico? Quando si parla di neoformazioni cutanee ci si riferisce a tutte quelle variazioni che si possono verificare sulla superficie della pelle (e ovviamente sotto la superficie della pelle per quelle sottocutanee) – pensiamo ad esempio a verruche, fibromi, ma anche a lesioni maligne come carcinomi o melanomi.

 

C’è da dire che la maggior parte di neoformazioni cutanee sono a carattere benigno, ma è sempre consigliato un controllo dal proprio medico di base, che saprà indicarvi se è opportuno fare un’analisi più accurata ed approfondita, per escludere forme maligne.

 

Ma quali sono le neoformazioni cutanee e sottocutanee più frequenti? Eccone un elenco:

 

·       Cisti sebacee: si tratta di accumuli in eccesso di sebo all’interno di ghiandole che normalmente lo producono; a volte la ghiandola si occlude, tanto che l’accumulo diventa eccessivo e si formano delle cisti sottocutanee di varie dimensioni – alcune possono anche dare vita a dolorosi ascessi; trovandosi appena sotto la cute, sono ben visibili, soprattutto se di grandi dimensioni. La crescita avviene comunque molto lentamente, e quasi senza che l’individuo se ne accorga – le cisti possono raggiungere anche i 6 cm di diametro, e appaiono come delle vere e proprie palline, composte da una capsula, al cui interno si trovano varie sostanze tra cui sebo e liquido.

·       Lipomi: l’accumulo eccessivo qui invece riguarda il grasso, che non viene più controllato dall’organismo, e che può portare anche a formazioni di grandi dimensioni.

·       Fibromi: sono delle formazioni che possono manifestarsi in tutte le parti del corpo, e sono di diversa natura; ci sono ad esempio quelli penduli che si sviluppano verso l’esterno, e che sono solitamente piccoli; raramente si trasformano in forme maligne, e si manifestano specialmente in persone obese.

·       Verruche e Condilomi: le verruche sono delle escrescenze che si formano sulla superficie della pelle, e sono di natura virale; ciò significa che esse possono essere contagiose, sia per contatto diretto che indiretto (pensiamo al diffuso caso delle piscine pubbliche, dove si cammina a piedi scalzi ed è più facile essere colpiti da verruche sotto i piedi). Il condiloma, invece, è una verruca che si manifesta a livello genitale, e può presentarsi sia nell’uomo che nella donna e, come ogni altro tipo di verruca, anch’esso è contagioso.

 

Esistono poi delle neoformazioni cutanee e sottocutanee di natura maligna, come ad esempio il melanoma o il carcinoma, ma non sono diffuse come le neoformazioni benigne.

 

Neoformazioni cutanee e sottocutanee: come eliminarle

 

L’asportazione di queste neoformazioni è semplice ed eseguibile con un rapido intervento a livello ambulatoriale, in anestesia locale. Solitamente l’asportazione avviene tramite una piccola incisione o, laddove presente, con prelievo del liquido e/o sebo (nel caso ad esempio delle cisti sebacee). Vengono poi applicati dei punti di sutura, che vengono rimossi nel giro di una settimana circa. L’intervento è indolore e l’unica accortezza da seguire nel periodo successivo all’asportazione riguarda l’esposizione ai raggi del sole: è opportuno infatti non esporsi ai raggi UV per almeno un paio di mesi. 

 

Per prenotare è sufficiente fare richiesta nel Form qui sotto, o in alternativa contattare la segreteria online 24/7 tramite messaggio WhatsApp al numero +39 351 658 2001, oppure chiamando il numero fisso +39 0532 098734 negli orari di apertura della segreteria:

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti