Verruca cos'è e come si cura

 

Verruca: cos’è? Non è così raro averne una sul corpo. Può capitare, nel corso della vita, di sperimentare sulla propria pelle l’esistenza di una verruca, protuberanza cutanea fastidiosa. Si tratta del risultato di un’infezione dovuta ad alcuni ceppi del Papilloma Virus umano o HPV. Le verruche non sono sicuramente piacevoli e spesso le persone si chiedono se è possibile eliminarle. 

 

A questo dubbio e alla domanda “verruca cos’è”, risponde AEsthe Medica. Leggi il nostro approfondimento per scoprire cosa sono le verruche, come si contraggono, come evitarla e, soprattutto, come curarle.

 

Verruca cos’è

 

Una verruca, come anticipato, è una lesione cutanea provocata dall’infezione di certi ceppi del Papilloma Virus umano. Si tratta di sporgenze della pelle ipercheratosiche, distinguibili per la loro forma semisferica e per il loro colorito giallastro. La verruca, solitamente, si sviluppa sulle mani, sulle dita, sui piedi e anche sulla pianta dei piedi. Ciò non esclude il fatto che possano presentarsi anche in altre zone corporee, come il tronco o gli arti. 

 

Le verruche possono essere dolorose o comunque fastidiose, specialmente se queste ultime vengono sottoposte a costanti pressioni. Non a caso, i dottori suggeriscono di non toccarle e “disturbarle”.

 

Esiste una classificazione per suddividere le tipologie di verruche:

 

  • Verruche comuni;
  • Verruche piane, minute ma numerose;
  • Verruche ano-genitali, protuberanza nell’area genitale;
  • Verruche plantari, che si sviluppano sulla pianta del piede.

 

Quali sono le cause delle verruche

 

Come anticipato già più volte, le cause principali dello sviluppo di verruche sono da trovare nell’infezione di uno dei settanta ceppi del Papilloma Virus. Il contagio avviene tramite contatto diretto o indiretto con le verruche di altre persone. Si tratta di un virus che penetra la pelle ma senza arrivare e, dunque, circolare nel sangue. 

 

I maggiori fattori di rischio del contagio da HPV sono:

 

  • Lesioni cutanee che facilitano il contagio;
  • Difese immunitarie particolarmente basse;
  • La mancanza di attenzione nell’utilizzare asciugamani e fazzoletti usati da qualcun’altro;
  • La frequentazione di luoghi comuni come piscine e palestre, in maniera soprattutto negligente;
  • La scarsa igiene della cute;
  • L’esposizione solare eccessiva e priva di precauzioni.
  • In questo caso diventa fondamentale imparare a prevenire efficacemente le verruche.

 

Verruca cos’è e come è fatta

 

Come detto precedentemente, una verruca è una protuberanza cutanea di colore giallastro. Spesso, però, tende anche al marrone e al grigiastro. La forma da cui è caratterizzata è tondeggiante e, toccandola, si può sentire un ispessimento della pelle significativo. Infatti non è di certo morbida, bensì dura e se la si sottopone ad una pressione eccessiva, potrebbe fornire dolore. La sua superficie è ruvida e irregolare. Se una sporgenza cutanea detiene tutte queste - o quasi - caratteristiche, allora si ha sicuramente a che fare con una verruca.

 

Diagnosi

 

Solo un dottore può diagnosticare una verruca, tramite una specifica visita dermatologica. Dunque se si ha il sospetto di averne una o più di una, è necessario rivolgersi ad uno specialista.

 

Trattamento

 

I trattamenti disponibili per curare le verruche sono numerosi. Il problema principale è, però, che apportano un alto rischio di recidiva. Dunque anche se eliminate, possono ricomparire anche dopo poco tempo. Tuttavia se si interviene in tempo, è possibile quantomeno ridurne la diffusione nel resto del corpo. 

 

Uno dei primi trattamenti può riguardare l’utilizzo di creme apposite, a base di acido salicilico, lattico e in piccole percentuali urea.

 

Ad ogni modo, la crioterapia è uno dei trattamenti più suggeriti. Si tratta di una strumentazione innovativa, la quale sfrutta l’emanazione di azoto liquido a temperature bassissime per congelare e distruggere la verruca. Stiamo parlando di una metodica ambulatoriale che intende usare il freddo in maniera non invadente e, soprattutto, indolore. Prima di eseguire il trattamento viene disinfettata accuratamente la zona della verruca per poi, grazie ad una specifica sonda, iniziare ad emanare l’azoto liquido. Una volta terminata la seduta si applica una crema antibiotica. Sarà normalissimo avere la zona trattata arrossata e leggermente gonfia, dove si svilupperà una bolla e in seguito una crosta, che cadrà spontaneamente. Fondamentale è non staccarla. In massimo 15 giorni, la zona sarà completamente guarita.

 

Verruca cos’è? Soltanto un ricordo con AEsthe Medica

 

Se vuoi liberarti delle verruche, prenota una visita dermatologica da AEsthe Medica e inizia la crioterapia. Grazie al team di esperti che utilizzano strumentazioni all’avanguardia, potrai dire addio alle verruche. Contatta l’ambulatorio di AEsthe Medica per un consulto.

 

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti