Early Fetal Scan

 

Referente: Dott. Domenico Defazio

Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
Esperto di Diagnostica ecografica fetale di 2° livello

L'obiettivo principale di Early Fetal Scan  (EF scan) è lo screening delle anomalie strutturali. La scansione EF rappresenta la revisione anatomica sistematica dalla testa ai piedi degli organi fetali con particolare attenzione al cuore e al cervello. Il periodo ottimale per la scansione EF è di 12-14 settimane di gravidanza. Le 11 settimane (CRL sotto i 55 mm) sono subottimali a causa dell'immaturità fetale (soprattutto del cervello) e della risoluzione insufficiente.

 

La valutazione fetale precoce (Early Fetal Scan) se eseguita da operatori altamente qualificati e competenti identifica l'enorme spettro di diverse anomalie rilevabili a 12-14 settimane di gravidanza.

 

In realtà possono diagnosticarsi più di 100 anomalie / sindromi. 

Il servizio offerto riassume più di 25 anni di esperienza, dedizione e studio del dott. Domenico Defazio nell'area della diagnosi precoce delle anomalie fetali. Il suo obiettivo è diffondere la conoscenza della valutazione ecografica fetale precoce e la sua diffusione routinaria.

 

Il suo percorso è totalmente impegnato nell'idea di rilevare precocemente anomalie fetali a 12-14 settimane. La recente revisione sistematica degli studi pubblicati nel periodo 1991-2014 ha rilevato che lo screening del primo trimestre può identificare circa la metà di tutte le anomalie (1). L’esperienza del dott. Defazio suggerisce che, con l'uso di nuovi scanner a ultrasuoni avanzati e sonde ad alta risoluzione insieme con l'addestramento e studio sistematico, il tasso di rilevamento sarà molto più alto.

 

1.  Karim JN, Roberts NW, Salomon LJ, Papageorghiou AT. Systematic review of first-trimester ultrasound screening for detection of fetal structural anomalies and factors that affect screening performance. Ultrasound Obstet Gynecol. 2017 Oct;50(4):429-441

 

 

L’ Early Fetal Scan rappresenta un nuovo approccio alternativo per la diagnosi precoce delle anomalie fetali invece di ricercare i markers ecografici di rischio cromosomopatico.

 

10 principali vantaggi della prima scansione fetale

 

  • Rilevamento precoce di anomalie
  • Rilevamento di casi gravi con prognosi peggiore
  • Valutazione simultanea con il NIPT
  • Diagnosi prenatale precoce (CVS invece amniocentesi)
  • Possibilità di utilizzare la scansione transvaginale (TVS)
  • Alcune anomalie sono più evidenti e meglio visibili
  • Tempo per ulteriori test e relativi risultati (cariotipo, array, genetica, TORCH, etc.) e per la consulenza da parte del team multidisciplinare (MDT)
  • Opzione di terminazione chirurgica per condizioni letali
  • Comprensione della storia naturale delle anomalie
  • Se qualcosa non è chiaro sulla scansione EF, c'è sempre tempo per scansioni di follow-up dettagliate a 16 e 20 settimane.

La visione contemporanea dell’ecografia a 11-13 settimane

 

Rappresenta un nuovo approccio alternativo per la diagnosi precoce delle anomalie fetali invece di ricercare i marcatori cromosomici.

Esempi di importanti anomalie potenzialmente rilevabili a 12-13 settimane:

  • Anomalie cardiache congenite
  • Spina bifida
  • Ernia diaframmatica congenita
  • Displasia scheletrica fetale
  • Difetti degli arti
  • Cleft labbra/palato

 

 


Oppure

Richiedi informazioni tramite e-mail

Risponderemo entro 24 ore e senza impegno.

Compila il form qui sotto!

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti