Raggi solari e macchie scure: sintomi e trattamento con la medicina estetica

Dopo una lunga esposizione ai raggi solari può succedere che si formino delle piccole macchie scure sulla pelle in diverse zone del corpo, più spesso nel volto (nel volto e nelle mani). Essendo molto spesso percepite come inestetismi spiacevoli, la medicina estetica ha sviluppato dei trattamenti per intervenire e porvi rimedio.

 

Andiamo quindi a descrivere in breve i principali tipi di macchie scure che possono presentarsi e come intervenire con la medicina estetica.

 

 

Le macchie solari: tipologie

Ci sono due principali tipologie di macchie solari che possono manifestarsi nella pelle: melasma e macchie lentigo solari.

 

Il melasma o cloasma è una tipologia di macchie solari con alcune caratteristiche particolari: sono chiazze marroni o di colore nocciola con una forma irregolare e che si manifestano con maggior frequenza e intensità nelle zone degli zigomi, della fronte e del labbro superiore, come anche su décolleté e orecchie. Questa tipologia di macchie interessa soprattutto donne tra i 30 e i 40 anni e compare con maggiore probabilità quando si assumono estrogeni o in presenza di alterazioni ormonali e gravidanza.

 

Le macchie lentigo solari o senili sono macchie solari che si manifestano nelle zone del corpo maggiormente esposte ai raggi solari, come ad esempio sulla pelle del viso, del dorso delle mani e anche del décolleté. Si presentano come macchioline di colore bruno di forma circolare e sono dovute al foto-invecchiamento della pelle e alla prolungata esposizione, nel corso del tempo, ai raggi solari. Queste macchie, a differenza delle precedenti, si manifestano dopo i 40 anni e tendono ad essere sempre più numerose con l’avanzare dell’età. 

 

Trattare le macchie solari con la medicina estetica

Il trattamento delle macchie dipende dalla loro tipologia e dalla causa della loro insorgenza. Nel caso in cui le macchie solari siano profonde, la medicina estetica può intervenire in molti medi per porre rimedio a questi inestetismi.

Tra i vari trattamenti troviamo:

  • il laser Q-Switched, il quale può essere applicato alle macchie solari attraverso l’emissione di fasci di luce;
  • i peeling chimici che stimolano l’esfoliazione ed il conseguente ricambio della pelle;
  • la crioterapia, trattamento che si basa sull’utilizzo del freddo ed usato anch’esso per il trattamento di macchie cutanee.

 

 

Ci sono dunque vari tipi di macchie solari, provocate dalla prolungata esposizione ai raggi solari e che si manifestano con maggiore frequenza e intensità col passare degli anni. 

Quando percepiti come inestetismi, la medicina estetica può intervenire in molti modi per ridurre la loro visibilità. Contattate il nostro Poliambulatorio per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento: in base alla specifica di tipologia di macchie solari, la dott.ssa saprà consigliarvi il trattamento più adeguato da eseguire per rispondere ai vostri bisogni.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti