Intervista alla dottoressa Mazzotta - Filler Labbra

Il trattamento delle labbra e della zona periorale è una delle richieste più frequenti nella medicina estetica.
Vediamo nel dettaglio questa terapia di medicina estetica insieme alla dottoressa Laura Mazzotta, direttore sanitario del Poliambulatorio AEsthe Medica di Ferrara.

 

Quali sono le tipologie di trattamento con filler?

Le possibilità di trattamento medico-estetico sono essenzialmente di quattro tipi e possono essere eseguiti singolarmente o tutti insieme: 

  • aumento del volume e della proiezione delle mucose
  • ridefinizione dei contorni e del disegno delle labbra
  • correzione delle rughe periorali dette “codice a barre” o “rughe del fumatore”
  • riempimento ed innalzamento degli angoli della bocca per eliminare l’aspetto triste (“rughe della marionetta”)

I trattamenti si eseguono con l’uso dei materiali di riempimento riassorbibili come l’acido ialuronico che garantiscono un risultato armonioso, lasciando il labbro morbido e naturale. 

 

Come funziona il trattamento con Filler?

I filler vengono impiantati ambulatorialmente con siringa e microago; precedentemente si può praticare una leggera anestesia locale da contatto con una crema (molto efficace nella mucosa del labbro), oppure una anestesia di tipo odontoiatrico.

 

Attualmente sono disponibili prodotti riempitivi che hanno già al loro interno dell’anestetico, al fine di garantire una applicazione assolutamente indolore.

 

 

Cosa possono fare i pazienti per aumentare l'efficacia del filler?

La prima cosa sicuramente da fare è prima del filler, in sede di colloquio col medico, parlare in maniera chiara col medico che si ha davanti: spiegare bene quali sono le imperfezioni che si vogliono correggere. E' opportuno inoltre spiegare le paure ed aspettative che si hanno con questa metodica, e non avere mai timore di chiedere, chiedere, chiedere. Più si chiede, più il rapporto è aperto, onesto e sincero con il medico, e migliori sono sempre i risultati.

 

Da un punto di vista pratico, quello che i pazienti dovrebbero fare prima di eseguire un filler, possibilmente evitare nella settimana precedente l'assunzione di aspirina, antiinfiammatori o anti coaugulanti, in modo da minimizzare il rischio di ematomi.

 

Cosa succede dopo il trattamento?

 

Subito dopo l'impianto si può applicare ghiaccio, dopo qualche ora ci si può già truccare; ma soprattutto, una cosa fondamentale da fare, è andare alle visite di controllo. Il fatto di andare al controllo permette un'ottima gestione di tutto l'intervento, sia da parte del medico che da parte del paziente, ed eventualmente poter eseguire la correzione di piccole imperfezioni che possono restare.

 

Ovviamente, sono sempre fondamentali le normali regole di igiene della pelle e personali; quindi, un'ottima idratazione cutanea, da fare sia alla mattina che la sera prima di andare a letto. Possibilmente evitare di prendere sole in maniera scriteriata. Utilizzare quindi le protezioni solari, anche quando c'è brutto tempo, quando piove, avere un'alimentazione corretta, bere molto. Tutte queste cose ci permetteranno di affrontare al meglio il passare degli anni.

 

Chi è soggetto ad herpes labiale deve fare una terapia profilattica con Aciclovir in pastiglie.

 

La durata dell’effetto estetico dei trattamenti alle labbra è di circa 4-6 mesi; tali tempi sono comunque soggettivi e tendono ad aumentare con il numero delle applicazioni.

 

Per maggiori informazioni, o per prenotare una visita con la dott.ssa Mazzotta, vi invitiamo a compilare il form qui sotto.

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti