Filler dei Lobi Auricolari

Oggi parliamo di una zona generalmente poco considerata del nostro volto: i lobi auricolari.

 

In gioventù, il lobo dell'orecchio è caratterizzato dal un aspetto polposo e roseo, che col passare degli anni si modifica, diventando sempre più sottile e meno tonico, fino ad assumere un aspetto cadente.

 

Questo è dovuto alla perdita naturale di collagene e di elasticità cutanea - Il tutto ovviamente peggiorato dall'utilizzo di orecchini a volte molto pesanti per anni, che contribuiscono al fatto che i lobi si allunghino e si assottiglino.

 

In questa zona poi la pelle è molto sottile, ed è una parte che spesso viene trascurata durante la routine di bellezza quotidiana. Non è un caso infatti che quando si prende il sole in genere ci si scotta in questa zona perché non ci si mette la crema solare.

 

Come ringiovanire i lobi auricolari: Filler Acido Ialuronico

Possiamo occuparci del processo di invecchiamento della zona di questo volto, analogamente come per tutto il resto, attraverso l'utilizzo dei filler. La procedura è estremamente semplice. Consiste nell'iniettare delle piccole quantità di acido ialuronico, esattamente lo stesso che si utilizza per correggere le rughe del volto, lungo il perimetro del lobo dell'orecchio, aumentando così il volume e rendendolo più giovane e resistente.

 

Come avviene il trattamento

Il filler deve essere iniettato solo nelle aree dove il tessuto è assottigliato e appare cadente. Il lobo risulterà completamente naturale. Un posizionamento corretto del filler rende inoltre il tessuto più resistente ed evita un ulteriore stiramento quando si portano orecchini pesanti.

 

Il risultato persiste per 7-8 mesi a volte anche un anno e sara importante ripetere il trattamento per ripeterne la sua efficacia. 

 

Alcune precauzioni Post-Filler

All'inizio è importante dormire, se possibile, in posizione supina e a testa in su per almeno 10 giorni, non esporsi a fonti eccessive di calore come sauna e bagno turco. Naturalmente abbiamo capito che sono ammessi solo orecchini piccoli e leggeri, almeno per il periodo iniziale post trattamento e in generale per evitare il peggioramento del decadimento cutaneo.

 

Quando ricorrere alla Medicina Estetica e quando alla Chirurgia Plastica?

Questa tecnica di ringiovanimento del lobo con filler è utilizzata da sola quando la problematica è rappresentata dall'assottigliamento del lobo e da un allungamento non troppo eccessivo. Quando invece l'allungamento diviene importante, a volte fino ad arrivare alla cosiddetta "loboschisi", cioè alla rottura vera e propria del lobo in due parti, si deve ricorrere ad un intervento di chirurgia plastica. Questo intervento è assolutamente ambulatoriale, in anestesia locale, non prevede tempi di recupero lunghi, la zona viene bendata e già dopo una settimana si possono togliere i punti.

 

Se i segni dell'invecchiamento cutaneo ti infastidiscono, potresti voler consultare un medico estetico. Nuovi trattamenti e procedure meno invasive per levigare le rughe, rassodare la pelle e migliorare la carnagione, stanno dando a molte persone una pelle dall'aspetto più giovane. Per maggiori informazioni, consulta questa pagina, oppure compila il form qui sotto.

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti