Lifting non chirurgico del sopracciglio

il trattamento

Il lifting non chirurgico del sopracciglio mediante il tossina botulinica si ottiene riducendo la trazione dei muscoli del sopracciglio che spingono verso il basso, a vantaggio dell'azione dei muscoli che lo spingono verso l'alto.

Il risultato è un lifting del sopracciglio (sollevamento lieve) molto naturale ed uno sguardo rilassato e ringiovanito.

 

Per tutti i pazienti che soffrono di iperidrosi (sudorazione eccessiva) con le infiltrazioni di tossina botulinica si può bloccare completamente la sudorazione nelle le mani, nelle ascelle e nei piedi.

Il farmaco viene iniettato direttamente nell’area interessata dalla sudorazione eccessiva; il risultato è temporaneo e per mantenere stabili i risultati dev'essere ripetuto ogni 6 mesi circa.

come funziona

Utile ricordare e sottolineare che la tossina botulinica:

  • non migra a distanza da dove viene inoculato; 
  • non crea fenomeni di accumulo, per cui il trattamento può essere ripetuto in maniera indefinita senza alcun rischio;
  • l’uso in medicina estetica è autorizzato dal 2002, ma viene utilizzato in neurologia ed oftalmologia da più di 30 anni senza la evidenza di alcun effetto avverso a lungo termine;
  • non sono mai stati riportati casi di intossicazione da questo farmaco nell’uomo;
  • il dosaggio utilizzato in estetica è circa 100 volte inferiori al dosaggio necessario per causare sintomi di intossicazione;
  • il risultato è estremamente naturale ed il timore diffuso di avere una riduzione della espressività del viso è totalmente immotivato, purchè ovviamente la applicazione venga fatta con criterio e da personale qualificato ed esperto.