Radiofrequenza Frazionata ad Aghi

La Radiofrequenza Frazionata ad Aghi è una piattaforma d’eccellenza di radiofrequenza frazionata ad aghi che permette di modulare l’impulso della radiofrequenza. Nulla a che vedere con le tradizionali tecnologie di radiofrequenza, dove il manipolo veniva passato sulla superficie cutanea. La Radiofrequenza Frazionata ad Aghi ha la possibilità di comportarsi come un laser, pur non essendolo. Infatti sfrutta la tecnologia laser evitando gli effetti collaterali e non voluti (come ad esempio il rossore per molti giorni o la desquamazione) di quest’ultimo.

 

 

 

 

I sottilissimi aghi del manipolo arrow-system penetrano nella cute (fino a 5mm) raggiungendo lo strato sottocutaneo; una volta raggiunta la profondità desiderata emettono la radiofrequenza ad alta energia per brevissimo tempo, garantendo un campo elettromagnetico multipolare molto più potente della radiofrequenza convenzionale. L’energia rilasciata, passa i primi strati della pelle lasciandoli inalterati, perchè l’attività viene esercitata in profondità. 

 



effetti

L’effetto generato da questa attività comporta:

 

– un effetto tensore mediato dalla contrattura del collagene,

– una aumentata produzione di collagene da parte dei fibroblasti con un conseguente aumento della densità cutanea

 


a cosa serve?

Grazie alla modulabilità dell’energia e degli impulsi trasmessi, la radiofrequenza ad aghi può essere utilizzata per inestetismi di natura differente, dalle cicatrici alle rughe, alla lassità cutanea.

 

 

I candidati per questo trattamento sono tutti i pazienti che soffrono di cicatrici da esiti di acne o che hanno segni visibili in zone esposte, chi ha smagliature oppure un disagio legato alla lassità nel viso, nelle braccia, sopra le ginocchia o nelle cosce.

 

 

 

Grazie alla Radiofrequenza Frazionata ad Aghi le cicatrici vengono ristrutturate, le irregolarità cutanee risultano attenuate, i pori della pelle vengono ridotti e la texture dell’epidermide risulta migliorata.

Con la radiofrequenza ad aghi, inoltre, è possibile ottenere un notevole miglioramento del tono cutaneo ed eliminare i segni del tempo e dell’espressione senza ricorrere alla chirurgia.

 

 

 

La Radiofrequenza Frazionata ad Aghi viene talvolta chiamata “il lifting senza bisturi” proprio perché consente risultati eccellenti in termini di ringiovanimento cutaneo; il tutto con minori effetti indesiderati sul lungo termine rispetto al laser.

 

 

La Radiofrequenza Frazionata ad Aghi permette di selezionare la modalità di utilizzo più adatta, gestire completamente la forma, la durata ed il numero di impulsi erogati, per raggiungere il top delle performance in ogni tipo di trattamento. La possibilità di segmentazione e modulazione dell'impulso in base al tipo di tessuto trattato e all'effetto desiderato, sono una ulteriore garanzia di risultato, rispettando i più alti standard in termini di sicurezza. L'emissione in frazioni dell'impulso, permette di erogare la corretta quantità di energia sfruttando l'effetto sommatorio dei vettori termici. Ciò abbatte il rischio di provocare danni o effetti collaterali indesiderati sulla cute del paziente. 


Il protocollo prevede 3-4 sedute da effettuare a 30/40 giorni l’una dall’altra. Già dal primo trattamento però i miglioramenti sono visibili.